logo
Resta sempre aggiornato con le nostre newsletter.



Autorizzo al trattamento dei miei dati personali in base art.13 del D.Lgs. 196/2003

 

Normativa e Sicurezza

Sicurezza e qualità sono le priorità
ereditate dalla Vetraria Pescini.

Questa filosofia guida tutte le fasi del processo produttivo, dal disegno alla realizzazione dei prodotti. Anticipando le aspettative dei propri clienti e del mercato, Aluvetro ricerca continuamente nuovi materiali e soluzioni tecniche che migliorino la qualità della propria gamma, nel rispetto delle Norme Europee.
L’ufficio R&S è costantemente dedicato allo sviluppo di sistemi funzionali, performanti e coerenti con le attese dei clienti.

Tutti i sistemi Balaustra sono collaudati e certificati secondo gli Standard Tecnici di riferimento per la resistenza al carico statico orizzontale lineare secondo il D.M. Infrastrutture del 14/01/2008 e la Norma UNI 10806:1999 .

Nonostante i sistemi Balaustra siano certificati per il montaggio senza corrimano, Aluvetro consiglia il suo utilizzo per ragioni di sicurezza. Inoltre l’utilizzo del corrimano protegge i bordi lucidi del vetro dalle condizioni climatiche più avverse.

Aluvetro raccomanda una manutenzione continua e costante della balaustra mediante prodotti idonei. La manutenzione dovrà essere più frequente in caso di installazione in ambienti prossimi al mare e in centri abitati soggetti a elevato inquinamento e/o piogge acide. Si raccomanda infine di evitare il contatto del prodotto fornito con malte cementizie, calce e/o acidi poiché fortemente corrosivi.

Aluvetro raccomanda una manutenzione continua e costante della balaustra mediante prodotti idonei.

Riferimenti di Carico per Nazione.

ITALIA

Altezza minima parapetto in metri: 1m – 1,1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento: 200 Kg (100 Kg per uso residenziale privato/interno)
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 200Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 300kg
C3 – C5

AUSTRIA

Altezza minima parapetto in metri: 1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento:80 Kg
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 160Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 300kg
C3 – C5

GERMANIA

Altezza minima parapetto in metri: 1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento:50 Kg
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 100Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 300kg
C3 – C5

FRANCIA

Altezza minima parapetto in metri: 1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento:50 Kg
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 100Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 300kg
C3 – C5

G.BRETAGNA

Altezza minima parapetto in metri: 1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento: 60 Kg
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 60Kg-130Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 170kg-300kg
C3 – C5

SVIZZERA

Altezza minima parapetto in metri: 1m

Carico abitazioni private non suscettibili di affollamento:74 Kg
A – B – C1

Locali terziario non suscettibili di affollamento: 60Kg-150Kg
C2 – C4 – D1 – D2

Locali suscettibili di affollamento come stadi, teatri: 170kg-300kg
C3 – C5

Le spinte delle normative devono essere applicate all’altezza del corrimano

Le lettere nella seconda colonna stanno ad indicare:

A– Appartamenti residenziali, attici utilizzati ed utilizzabili, università,appartamenti e camere di ospedali, camere da letto in hotel ed ostelli, cucine, toilettes.

B– Uffici senza archivi, laboratori.

C1– Locali pubblici con tavoli. Includono: scuole, asili, ristoranti, bar, caffetterie, mense aziendali, sale da pranzo in ostelli della gioventù, sale di lettura, receptions.

C2– Locali pubblici con posti a sedere fissi. Includono: chiese, teatri, cinema, sale conferenza, auditori.

C3– Locali pubblici senza ostacoli che impediscano i movimenti. Includono: musei, sale esibizioni, padiglioni, accessi in edifici pubblici, edifici amministrativi, hotel.

C4– Locali pubblici adibiti ad attività fisiche. Includono: balere, palestre, palchi.

C5– Locali pubblici che possono essere esposti a folle violente. Includono: stadi, palazzetti.

D1– Piccoli negozi.

D2– Grandi negozi, centri commerciali, empori, archivi in edifici pubblici.

Tutti i nostri prodotti sono stati
testati secondo le normative
vigenti presso laboratori
certificati